Alle Sei

Ve lo dico alle sei/ L. Bilancio, shock lavoro negativo se frutto vecchie impostazioni

I giovani devono essere aiutati innanzitutto attraverso investimenti sulle loro abilità e conoscenze. Il che significa sostenere con superammortamenti le spese per formazione, privilegiare i contratti di apprendistato, incoraggiare i fondi interprofessionali, sviluppare l’alternanza scuola lavoro. Non sono invece utili gli incentivi dopo il loro recente fallimento. Restringere poi l’assegno di ricollocamento per fare assunzioni nei centri pubblici per l’impiego significa tornare alla politica dell’offerta autoreferenziale in luogo del sostegno alla libera domanda di servizi di orientamento e formazione. Lo shock insomma potrebbe essere addirittura negativo se frutto di vecchie impostazioni.

Potrebbero interessarti anche
Ve lo dico alle sei/ Padoan: nessun impegno su Irap, tassazione immobili e privatizzazione Tpl
Ve lo dico alle sei/ Sangalli: bene critica su voucher
Ve lo dico alle sei/ Unioni civili: Boeri riconosce oneri reversibilità sottostimati

Scrivi il tuo commento

Commento*

Nome*
Sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.