Contratti di lavoro Mercato del lavoro

Eurofound/ Neets, rischio triplicato per i giovani con bassa qualifica. In Italia, la soluzione è nell’apprendistato

 di Giancamillo Palmerini

Quanto costano alla collettività i neet? L’Italia e l’Europa se li possono (ancora) permettere? La risposta sembra essere negativa.

 

Continua a leggere
Previdenza

Esodati, un emendamento al ddl Stabilità amplia la platea. Risorse dal contributo (3%) sui redditi oltre i 150 mila euro

Potrebbe ampliarsi la platea degli esodati. Ieri, infatti, la Commissione lavoro della Camera ha approvato un emendamento alla ddl Stabilità che amplia le garanzie ai lavoratori che, lasciato il lavoro immaginando di potere andare in pensione con le «vecchie» regole, si trovano con le nuove norme della riforma Fornero senza occupazione e un’attesa più lunga per incassare la pensione.

Continua a leggere
Contratti di lavoro Mercato del lavoro Previdenza

Senza vincoli la successione di contratti a termine per la sostituzione di dipendenti in astensione per maternità

di Daniele Cirioli (*)

Nessun vincolo alla successione di contratti a termine per la sostituzione di lavoratrici in maternità. Il datore di lavoro che intenda riassumere, in sostituzione di dipendente in maternità, lo stesso lavoratore che aveva assunto, in precedenza, sempre con contratto a termine e sempre per sostituire altro dipendente assente per maternità, può farlo senza dover attendere l’intervallo di 60/90 giorni. Lo spiega il ministero del lavoro in risposta a un quesito del 4 ottobre.

Continua a leggere
Mercato del lavoro Relazioni Industriali

L’avvilente saga dei ricorsi Fiat-Fiom

di Martina Marmo

Continua a crescere la lunga serie dei provvedimenti giudiziari ormai famosi e riassunti sotto la dizione di “caso Fiat”. Eppure questa “saga” -piuttosto che divenire sempre più avvincente- non fa altro che rendere ancor più fosche le tinte di un conflitto giurisprudenziale che rischia di indebolire il già debole mercato dell’auto, da una parte, ed il dialogo tra le sigle sindacali, dall’altra.

Continua a leggere
Mercato del lavoro Relazioni Industriali

Il commento della Fiat alla sentenza della Corte d’Appello di Roma sulle assunzioni a Pomigliano d’Arco

Comunicato Stampa

La Fiat prende atto del dispositivo della sentenza della Corte d’Appello di Roma con cui respinge il suo ricorso avverso alla sentenza del Tribunale di Roma del 21 giugno scorso.

FIP di Pomigliano d’Arco in ordine alle potenziali conseguenze di tale provvedimento non può che richiamarsi a quanto dichiarato il 30 giugno scorso a commento della sentenza di primo grado.

Continua a leggere
Mercato del lavoro Relazioni Industriali

Sconfitta per tutti (compresa la Fiom) (*)

di Michele Tiraboschi

Una sconfitta per tutti gli attori del sistema di relazioni industriali, Fiom compresa che risulta vittoriosa solo sulla carta. Avremo modo di valutare, nei prossimi giorni, le argomentazioni di merito che hanno spinto la Corte di Appello di Roma a ordinare a Fiat l’assunzione di 145 lavoratori iscritti alla Fiom nello stabilimento “Fabbrica Italia” di Pomigliano.

Continua a leggere
Previdenza

La cura Sacconi funziona, cala il numero di pensionati. Meno 35% nei primi nove mesi del 2012. L’età media sale a 61 anni

di Domenico Comegna

Gli assegni liquidati dall’Inps, compresi quelli dell’ex Inpdap, liquidati nei primi 9 mesi del 2012, sono stati 199.555, con un sensibile calo (meno  35,5%)  rispetto ai 309.468 dello stesso periodo del 2011. Il dato, positivo per le casse dello Stato, va detto subito,  non è dovuto alla riforma Fornero ,che esplicherà i suoi effetti solo a partire dal 2013, bensì alla famosa “finestra mobile” introdotta nel 2010 dal governo  Berlusconi (con Sacconi ministro del lavoro).

Continua a leggere
Mercato del lavoro

Quota ‘rosa’ nel mercato del lavoro, Italia fanalino di coda.

(Comunicato Stampa Confartigianato)
In Italia la partecipazione femminile al mercato del lavoro rimane tra le più basse d’Europa. Il tasso di inattività delle donne nel nostro Paese è del 48,5%, a fronte della media Ue del 35,1%. Peggio di noi fa soltanto Malta con un tasso del 55,9%. Il dato emerge dall’Osservatorio sull’imprenditoria femminile curato dall’Ufficio studi di Confartigianato e presentato alla 14° Convention di Donne Impresa Confartigianato organizzata il 19 ottobre 2012 a Roma.

Continua a leggere
Previdenza

SuperInps finirà per premiare i ‘soliti’ pensionati pubblici

di Daniele Cirioli

Il passaggio all’Inps dell’Inpdap, dell’Ipost e dell’Enpals finirà per premiare i pensionati. Infatti, in caso di avvio di una nuova attività di lavoro autonomo (commercio, artigianato, ecc.), i pensionati delle nuove gestioni trasferite all’Inps – Inpdap, Ipost ed Enpals – potranno richiedere di versare i contributi sulla nuova attività in misura ridotta del 50%, con conseguente diritto al supplemento di pensione ridotto a metà. E’ questa un’opportunità già prevista per i pensionati dell’Inps, cioè per gli ex lavoratori del settore privato; ora potrebbe essere estesa agli ex impiegati pubblici, non esclusi i baby pensionati, nonché agli ex postali e agli ex lavoratori dello sport e spettacolo. Sull’estensione è d’accordo, per il momento, soltanto l’Inps che in un apposita nota (messaggio n. 16736/2012) ha  spiegato di aver predisposto una bozza di circolare inerente proprio all’estensione del beneficio. Tuttavia, per l’effettiva operatività, che è evidentemente vincolata pure a ragioni di “cassa”, occorre attendere l’ok dei ministeri vigilanti (lavoro ed economia) a cui l’Inps ha già inviato la bozza di circolare per il preventivo visto di approvazione.

Continua a leggere
Mercato del lavoro Relazioni Industriali Sindacati

SCIOPERO CGIL/ La Fornero “rovina la piazza” alla Camusso

di Giancamillo Palmerini

Ottobre 2010: in Piazza San Giovanni Susanna Camusso interviene per la prima volta come segretario generale della Cgil. La manifestazione è stata proclamata per mostrare al Paese le ragioni del proprio dissenso verso le scelte politico economiche del Governo Berlusconi che la confederazione riteneva inadeguate a contrastare gli effetti di una crisi economica che stava già duramente colpendo il sistema Paese. Dopo due anni il “sindacato rosso” scende di nuovo in piazza. Questa volta contro le politiche per il lavoro e per la crescita del nuovo esecutivo di “Super Mario”. È arrivato quindi puntuale, anche quest’anno, l’autunno caldo delle rivendicazioni sindacali.

Continua a leggere
1 308 309 310 311 312