Bollettino ADAPT Industria 4.0

Industria 4.0: una politica per l’empowerment delle imprese. Il caso dei Paesi Bassi

digitalizzazione“In tutte le economie avanzate decisori politici e istituzioni si interrogano su come accompagnare la c.d. Quarta rivoluzione industriale. Un ruolo importante è giocato, allo stato, da alcuni gruppi di consulenza globali che, tuttavia, sembrano offrire a tutti i Paesi lo stesso pacchetto di misure senza tenere conto delle peculiarità di ogni Paese: cultura, sistema educativo, tipologia di imprese, specializzazioni produttive, risorse. Più interessante, a nostro avviso, è la costruzione di piani di azione realistici, perché messi a punto in funzione di una visione coerente alla tradizione e alle potenzialità evolutive di ciascun contesto nazionale rispetto alle dinamiche della competizione internazionale. In questa prospettiva di analisi spicca, indubbiamente, il caso dei Paesi Bassi che pare aver tracciato una strada di particolare innovazione e interesse nelle politiche industriali che, dalla vecchia logica dirigista e meccanicistica dello Stato Nazione, sembrano ora passare a una più efficiente filosofia di empowerment delle imprese che accettano la sfida della innovazione e del cambiamento”.

Leggi l’articolo di Elena Prodi su Bollettino ADAPT

Potrebbero interessarti anche
Il mio canto libero/ Il coraggio della discontinuità per il Mezzogiorno
Creare le competenze del futuro: una spinta dalla “New Skills Agenda”?
Il mio canto libero/ Oltre l’autonomia e la subordinazione tutele adattate dalle parti

Scrivi il tuo commento

Commento*

Nome*
Sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.