Ambiente e territorio Blog Contratti di lavoro Editoriali e commenti Italia Professionisti Varie

Il sistema ordinistico è garanzia di terzietà

L’opinione del capogruppo dei senatori NCD, Maurizio Sacconi 

“Le dichiarazioni dell’onorevole Vecchio non hanno riscontro nella Carta costituzionale, nell’esperienza insistita della nostra come di altre nazioni europee, nelle linee condivise di governo. Il sistema ordinistico, peraltro recentemente riformato in termini che ne hanno consolidato la rilevanza, rappresenta garanzie di terzietà nell’esercizio delle libere professioni, al punto che già molte di esse svolgono con unanime apprezzamento funzioni sussidiarie di interesse pubblico. Il Nuovo Centrodestra ha anzi depositato un disegno di legge per estendere queste funzioni sussidiarie nell’ambito delle professioni “economiche”. Questa appare la via attraverso la quale semplificare tempi e modi con cui perseguire l’interesse pubblico mediante atti di certificazione, di tutoraggio, di oblazione, di autorizzazione”.

La nota è stata diffusa a mezzo stampa dal presidente Sacconi per rispondere al deputato Andrea Vecchio che ha definito gli ordini “un lascito del regime fascista”. Secondo lui “gli ordini professionali costituiscono un casta a guardia della casta stessa. Così accedere alla libera professione, se non si è figli di medici, avvocati, ingegneri, architetti, è impossibile. Gli ordini sono un tappo alla libera concorrenza e al lavoro per i giovani”, disegnando una quadro a fosche tinte dimentico della necessaria e giusta tutela che va assicurata a chi ha il coraggio di svolgere la libera professione.

Potrebbero interessarti anche
L’Italia non può crescere senza il contributo dei giovani. La formazione deve essere al centro delle politiche del Paese.
Assolavoro: a settembre oltre 22mila contratti a tempo indeterminato
Tasse locali in aumento, + 9 miliardi di euro nell’ultimo anno.

Scrivi il tuo commento

Commento*

Nome*
Sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.