Category : Senza categoria

Senza categoria

Equo compenso: gli emendamenti e l’ordine del giorno presentati alla Camera

Le nuove regole sull’equo compenso per i professionisti, precedentemente pensate ed introdotte soltanto per gli avvocati, vengono ora ufficialmente estese a tutti, dopo l’approvazione definitiva del DL fiscale 148/2017 al Senato, ora all’esame della Camera per l’ultimo passaggio. La previsione del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018 (art. 19-quaterdecies) estende inoltre le norme sull’equo compenso anche alle prestazioni rese nei confronti della Pubblica Amministrazione, stabilendo di fatto il divieto di predisporre bandi di gara con compensi minimi e fuori dai parametri. Non è che l’inizio di un percorso soprattutto per quanto riguarda atti applicativi e interpretativi che saranno utili. Risulta ancora aperto, tuttavia, il nodo dei riferimenti ai professionisti privi di parametri perché non regolati, in relazione ai quali può soccorrere la regolazione civilistica attraverso gli “usi” che il sistema camerale è in grado di rilevare. L’attuale passaggio alla Camera potrà costituire occasione per impegnare il governo a queste letture “naturali” senza le interpretazioni capziose di chi ha subito e mal digerito questo diritto generalizzato.

Gli emendamenti presentati alla Camera

L’ordine del giorno presentato alla Camera

Continua a leggere
Senza categoria

Adapt, dieci tweet di commento sui nuovi dati ISTAT sull’occupazione

Continua a leggere
Senza categoria

Industria 4.0, Sacconi: “Serve un welfare 4.0 per spingere l’occupazione”

Il presidente della commissione Lavoro del Senato: “Rivedere le basi imponibili e ridurre le contribuzioni a carico del lavoro per governare il cambiamento”. E sul diritto del lavoro: “Meno legge, più contratto”

intervista di Federica Meta per CorCom

Continua a leggere
Senza categoria

Fondi interprofessionali: adeguatezza delle regole e dei controlli alla missione formativa

Si è tenuto ieri nelle sale del Senato alla presenza dei rappresentanti dei
principali fondi interprofessionali italiani il seminario promosso dalla
Associazione Amici di Marco Biagi e Adapt su “Fondi interprofessionali:
adeguatezza delle regole e dei controlli alla missione formativa” a cui
hanno partecipato: Maurizio Sacconi, Presidente Associazione Amici di Marco
Biagi, Emmanuele Massagli, Presidente ADAPT, Francesco Verbaro, docente
scuola superiore PA, Stefano Sacchi, Presidente INAPP e Maurizio Del Conte,
Presidente ANPAL.

Continua a leggere
Senza categoria

“Fondi interprofessionali: adeguatezza delle regole e dei controlli alla missione formativa”

Si è tenuto ieri nelle sale del Senato alla presenza dei rappresentanti dei principali fondi interprofessionali italiani il seminario promosso dalla Associazione Amici di Marco Biagi e Adapt su “Fondi interprofessionali: adeguatezza delle regole e dei controlli alla missione formativa” a cui hanno partecipato: Maurizio Sacconi, Presidente Associazione Amici di Marco Biagi, Emmanuele Massagli, Presidente ADAPT, Francesco Verbaro, docente scuola superiore PA, Stefano Sacchi, Presidente INAPP e Maurizio Del Conte, Presidente ANPAL.

Continua a leggere
Senza categoria

Linee guida in materia di tirocini formativi e di orientamento

Sono state riviste le linee guida sui tirocini attivati con il patrocinio delle Regioni. Esse non riguardano i tirocini i curricolari, che restano di competenze delle scuole e dei centri di formazione professionale.  Per i tirocini extracurricolari in particolare si conferma il divieto di attivazione per i datori di lavoro che abbiano fatto licenziamenti nei 12 mesi precedenti e la possibilità di attivare tirocini in presenza di contratti di solidarietà espansiviossia per le imprese che riducono l’orario di lavoro o la retribuzione per riorganizzazioni finalizzate allo sviluppo dell’azienda.Ora le regioni stesse hanno sei mesi per emanare i propri regolamenti.

Continua a leggere
Alle Sei Senza categoria

Ve lo dico alle sei/ Elezioni: solo dopo banche e conti pubblici in sicurezza

La politica italiana deve confrontarsi con le esigenze di stabilità della nazione. Queste hanno a riferimento da un lato il controllo della spesa pubblica e, dall’altro, la sopravvivenza delle banche venete il cui default avrebbe un costo straordinario. Queste ragioni di instabilità potrebbero inserirsi in una nuova fase di crisi dei mercati finanziari con le conseguenti implicazioni facilmente prevedibili. Il voto anticipato ha quindi questo limite. Si può fare ma solo se prima vengono messi in sicurezza conti pubblici e banche. Altrimenti la politica si disporrebbe in termini odiosamente autoreferenziali.

Continua a leggere
Senza categoria

Ve lo dico alle sei/ Primo maggio: lavoro misura di ogni offerta politica

La celebrazione di questo primo maggio coincide con la più grande minaccia al lavoro che c’è mentre se ne crea troppo poco di nuovo. Il lavoro è quindi la misura della qualità di ogni offerta politica. La risposta non può essere il reddito garantito sempre a chi non lavora. La vera tutela delle persone diventa l’accesso a conoscenze, abilità e competenze in tutta la vita. E i contratti di prossimità devono sostituire quanto più leggi e contratti nazionali perché il mondo è sempre più vario. Ma solo i contratti nazionali possono organizzare un secondo welfare protettivo fino alla tomba. Il costo indiretto del lavoro deve scendere in modo strutturale così che le contribuzioni siano proporzionate alle prestazioni. Un semplice Statuto dei Lavori dovrebbe finalmente sostituire lo Statuto dei Lavoratori. Anche i prestatori autonomi meritano tutele per cui si approvi entro 15 gg la legge che li riguarda. Ed entro maggio diamo ai lavori brevi una regolazione semplice. Come era quella dei voucher.

Continua a leggere
Senza categoria

Decreto immigrazione: la relazione in Commissione Lavoro

Pubblichiamo a seguire la Relazione di Maurizio Sacconi svolta in Commissione Lavoro in sede consultiva sul disegno di legge n. 2705, Conversione in legge del decreto-legge 17 febbraio 2017, n. 13, recante disposizioniurgenti per l’accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché per il contrasto dell’immigrazione illegale.


Il disegno di legge n. 2705, Conversione in legge del decreto-legge  17  febbraio  2017, n. 13, recante disposizioni urgenti  per  l’accelerazione dei procedimenti  in materia di protezione internazionale, nonché per il contrasto dell’immigrazione illegale, contiene una pluralità di norme per affrontare la problematica del contrasto all’immigrazione illegale e per rispondere all’esigenza di assicurare una maggiore celerità ai ricorsi giurisdizionali in materia di immigrazione e di protezione internazionale, in conseguenza dell’eccezionale afflusso di migranti degli ultimi anni.

Continua a leggere
Senza categoria

CGIA, non demonizzare i voucher. Solo 0,3 per cento

I voucher rappresentano solo lo 0,3% del monte ore complessivo lavorato in Italia e per questo “non vanno demonizzati”, a rilevarlo è la CGIA di Mestre analizzando l’utilizzo di questo strumento nel mercato del lavoro. A fronte di 29 miliardi di ore lavorate nel 2015 da tutti i lavoratori dipendenti presenti in Italia, il centro studi veneto ricorda che 1,3 milioni di persone circa sono state impiegate con i voucher per un numero di buoni-lavoro riscossi pari a 88 milioni. Rapportando quest’ultimo importo al dato complessivo delle ore lavorate, emerge che l’incidenza dell’utilizzo dei voucher sul monte ore complessivo a livello nazionale è pari allo 0,31%: sale allo 0,47% nel Nordest, si allinea al dato medio nazionale nel Nordovest, scende allo 0,25% nel Centro per attestarsi allo 0,21% nel Mezzogiorno.

Continua a leggere
1 2 3 18