Category : Pensioni

Pensioni

La tentazione (sbagliata) del ricalcolo

 

Di Giuliano Cazzola e Maurizio Sacconi

Dal Corriere della Sera

La Consulta appare consapevole del difficile equilibrio tra risorse disponibili e diritti sociali nel momento in cui conferma la sua primaria attenzione alla stabilità della nazione. Essa ha ritenuto illegittimo l’intervento sulle pensioni non in sé ma per le sue modalità. E’ bene ricordare che quando il Governo Prodi, per compensare la controriforma dello ‘’scalone’’ Maroni, tagliò per un anno ma con effetti permanenti la perequazione sulle pensioni di importo superiore ad otto volte il minimo, la Consulta bocciò i ricorsi. La Corte ha però voluto confermare un caveat a coloro che vorrebbero prendere a calci i diritti acquisiti, aggravando il clima di incertezza del futuro che frena i consumi delle famiglie italiane.

Continua a leggere
Il commento Pensioni

Contributi volontari ad ampio raggio, buoni-pensione, riscatto «lungo»: arriva il pacchetto Sacconi

Contribuzione volontaria più agevole e flessibile. Riscatto del corso di studi e di altri periodi scoperti più «largo» e favorevole. Totalizzazione più semplice e utilizzabile. Previsione del «buono-pensione» per lavoratori, ma anche per consumatori. Possibilità di sommare tutti i contributi versati, anche quelli indirizzati alla previdenza complementare. E’ consistente e innovativo il pacchetto di misure e interventi di «facilitazione» e rafforzamento della posizione pensionistica individuale predisposto dall’ex Ministro del Lavoro Maurizio Sacconi e presentato al Senato qualche giorno fa.

Continua a leggere
Documenti Pensioni

Un ddl a firma Sacconi sulle pensioni

Pubblichiamo al link sottostante il ddl  di delega al Governo per l’adozione di disposizioni per il consolidamento della posizione pensionistica individuale e per la valorizzazione della complementarietà tra previdenza pubblica e privata, presentato a prima firma Sacconi.

Il testo del disegno di legge

L’obiettivo del disegno di legge è di produrre norme rivolte a facilitare il versamento dei contributi volontari, il riscatto di periodi non coperti da contribuzione obbligatoria o figurativa, l’emissione di buoni previdenziali tracciabili da parte dell’INPS, l’utilizzo della totalizzazione, l’erogazione della pensione supplementare e potenziare il ruolo “complementare” del risparmio previdenziale di II e III pilastro.

Continua a leggere
corte costituzionale Italia legge Fornero Pensioni referendum

L. Fornero, Sacconi (Ap): un motivo in più per riformarla

La Corte costituzionale, nell’odierna Camera di consiglio, ha dichiarato inammissibile la richiesta di referendum relativa all’art.24 (disposizioni in materia di trattamenti pensionistici) del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 (Disposizioni urgenti per la crescita, l’equita’ e il consolidamento dei conti pubblici), convertito in legge, con modificazioni, dall’articolo 1, comma 1, della legge 22 dicembre 2011, n. 214, nel testo risultante per effetto di modificazioni e integrazioni successive.

“La bocciatura del referendum era scontata perché è evidente che non si possono sottoporre a referendum tasse e prestazioni pubbliche. Non avevamo bisogno della minaccia referendaria per sapere di dover correggere la legge Fornero in modo che il sistema diventi più flessibile e più comprensivo dei concreti bisogni delle persone, soprattutto in età avanzata.”

Continua a leggere
Ammortizzatori sociali Bankitalia Camera dei deputati Italia Legge di Stabilità Pensioni Senato Tfr

Bankitalia: tfr in busta paga temporaneo e su ammortizzatori serve equilibrio


In un’audizione alle commissioni Bilancio della Camera e del Senato sulla Legge di Stabilità 2015, Bankitalia ha promosso la manovra, ma ha sottolineato i rischi derivanti dal Tfr in busta paga. “E’ cruciale che la temporaneità del provvedimento sia mantenuta”.

Continua a leggere
Camusso CGIL flessibilità Italia manifestazioni Occupazione Pensioni Previdenza Varie

Leopolda-Cgil, il “derby” della sinistra che coinvolge il lavoro

Susanna Camusso

di Giancamillo Palmerini*

Sabato prossimo si giocherà un’inusuale derby all’interno della sinistra italiana, si dovrà, infatti, scegliere da che parte stare: alla Leopolda 5 a Firenze con Matteo o alla manifestazione della Cgil in Piazza S. Giovanni a Roma con i gufi, i rosiconi, i frenatori e la varia fauna che vive all’interno della minoranza PD.

A Firenze si parlerà soprattutto di domani partendo da una citazione di Bob Marley “il futuro è solo l’inizio”.

Il tutto, in tipico stile renziano, mixerà sapientemente reggae e lampredotto, passato e futuro, globale e locale. Tuttavia si guarderà, certamente, con molta attenzione, al presente ed alla valorizzazione dell’azione del governo in particolare in materia di mercato del lavoro. Ciò, specialmente, dopo l’aspro, e per certi aspetti drammatico, dibattito, tutto interno alla sinistra italiana, vissuto nei giorni che hanno preceduto l’approvazione al Senato, in prima lettura, del Jobs Act.

Continua a leggere
1 5 6 7