Category : Legge Biagi

Cambio appalto Legge Biagi legge europea 2015 Senato

Cambio d’appalto: cosa succede se si abroga la norma Biagi

appaltiL’Aula del Senato ha cominciato l’esame della legge europea 2015 (Atto Senato 2228), il cui articolo 8 abroga la norma all’art. 29, comma 3, della legge Biagi (decreto legislativo n. 276/2003), secondo cui in ogni caso i cambi di appalto non rappresentano cessione di ramo d’azienda. L’articolo della legge europea è stato introdotto su proposta del Governo a séguito di una procedura EU Pilot (caso 7622/15/EMPL) nei confronti dell’Italia. Tale abrogazione ha come radicale conseguenza il riconoscimento implicito che ogni cambio d’appalto finisce, al contrario, per costituire cessione di ramo d’azienda, consolidando in tal modo inefficienze e producendo effetti indesiderati sul fronte della responsabilità solidale. Lo sostiene il Presidente della Commissione Lavoro, Maurizio Sacconi, nel suo odierno intervento in Aula, che trovate qui a seguire.

Continua a leggere
Articolo 18 associazione in partecipazione co.co.pro. Collaborazioni a progetto Contratti di lavoro costo del lavoro Delega Lavoro flessibilità Italia Jobs Act Lavoro privato Legge Biagi legge Fornero Mansioni Mercato del lavoro Occupazione orario di lavoro partite iva Statuto dei Lavoratori

Jobs act, Sacconi: cambiato Statuto dei lav., corretta Legge Fornero, ora Testo Unico.

FIAT: SACCONI, OK SINDACATI INCORAGGIA, FIOM ISOLATA

“I provvedimenti del Consiglio dei Ministri in materia di lavoro recepiscono ampiamente le proposte di Area Popolare con particolare riferimento 1) alla applicazione del superamento dell’art.18 anche ai licenziamenti collettivi e alle ipotesi di trasformazione dei contratti a termine e di apprendistato; 2) alla definizione certa del confine tra lavoro subordinato e lavoro autonomo così da liberare la partita IVA dai pregiudizi della legge Fornero abrogandone la parte relativa; 3) alla espansione del lavoro accessorio a voucher fino a 7000 euro; 4) al mantenimento del contratto a termine di 36 mesi e del lavoro intermittente; 5) alla ulteriore semplificazione dell’apprendistato istruzione-lavoro; 6) alla flessibilità delle mansioni anche attraverso accordi individuali; 7) alla liceità delle tecnologie di controllo a distanza; 8) alla prima applicazione al lavoro pubblico delle regole del lavoro privato relative alle Co.co.co. dal 2017.

Continua a leggere
Adapt Amici Marco Biagi Appuntamenti e convegni associazione in partecipazione Assunzioni co.co.pro. Collaborazioni a progetto Confindustria Confprofessioni Contratti di lavoro contratto a tutele progressive costo del lavoro Delega Lavoro flessibilità Italia Jobs Act lavoro atipico Lavoro privato lavoro subordinato Legge Biagi legge Fornero Mercato del lavoro Occupazione Varie

#JobsAct o #JobsBack, i rischi di una norma che non segue la realtà

convegno

Oltre un migliaio di tweet con l’hashtag #JobsBack, centinaia di visualizzazioni in streaming. Questi i numeri del convegno dal titolo “#JobsAct o #JobsBack? Perché è sbagliato cancellare la legge Biagi” organizzato da Adapt e dall’Associazione Amici di Marco Biagi.
Tanti gli interventi, tutti accomunati da una forte preoccupazione per le decisioni che il Consiglio dei Ministri del 20 febbraio prenderà sul tema dei contratti atipici. Il giudizio che è risuonato di più, condiviso da tutti i relatori in forme diverse, è che il governo si sta allontanando dalla realtà del mercato del lavoro italiano, convinto di poter risolvere con norme restrittive i problemi a cui non sa rispondere.

Nello stesso momento in cui il Ministro Poletti anticipava la volontà del governo di cancellare co.co.co e co.co.pro, è giunta una forte risposta da parte dei protagonisti del convegno.

Continua a leggere