Disoccupazione stabile in agosto nei paesi Ocse al 6,3 per cento. Lo rileva l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) che conta tra i 35 paesi aderenti 39,4 milioni disoccupati, circa 9,5 milioni in meno rispetto al picco registrato nel gennaio 2013, ma ancora 6,9 milioni al disotto della soglia registrata nell’aprile del 2008, data effettiva dell’inizio della crisi attualmente in corso. Nell’aerea euro l’Ocse registra un tasso di disoccupazione pari al 10,1 per cento, che conferma i risultati registrati fin dallo scorso aprile. L’Ocse registra in Italia una contrazione del tasso di disoccupazione dello 0,1 per cento, toccando 11,5%. La disoccupazione femminile è stabile al 12,6%, mentre quella maschile scende dello 0,1% toccando il 10,5%.