Category : Confprofessioni

Confprofessioni Mercato del lavoro

Confprofessioni: in 6 mesi, 41mila assunzioni in studi professionali

Copy of Copy of business contract“Decisa ripresa dell’occupazione negli studi professionali. Nel primo semestre 2015 sono stati assunti 41.316 lavoratori, di cui 3.891 sono apprendisti, in crescita del 10% rispetto al primo semestre 2014 (che aveva registrato 37 mila assunzioni); nello stesso periodo, i rapporti di lavoro cessati sono stati 26.360, di cui 2.240 apprendisti, in flessione del 5% sullo stesso periodo del 2014 (27.677 unità)”. E’ quanto emerge da uno studio di Confprofessioni che ha elaborato i dati Inps sulle posizioni lavorative attive e le cessazioni nel periodo 1 gennaio-31 giugno 2015 all’interno degli studi di avvocati, notai, commercialisti, medici, dentisti, architetti e ingegneri e altre professioni.

Continua a leggere
Adapt Amici Marco Biagi Appuntamenti e convegni associazione in partecipazione Assunzioni co.co.pro. Collaborazioni a progetto Confindustria Confprofessioni Contratti di lavoro contratto a tutele progressive costo del lavoro Delega Lavoro flessibilità Italia Jobs Act lavoro atipico Lavoro privato lavoro subordinato Legge Biagi legge Fornero Mercato del lavoro Occupazione Varie

#JobsAct o #JobsBack, i rischi di una norma che non segue la realtà

convegno

Oltre un migliaio di tweet con l’hashtag #JobsBack, centinaia di visualizzazioni in streaming. Questi i numeri del convegno dal titolo “#JobsAct o #JobsBack? Perché è sbagliato cancellare la legge Biagi” organizzato da Adapt e dall’Associazione Amici di Marco Biagi.
Tanti gli interventi, tutti accomunati da una forte preoccupazione per le decisioni che il Consiglio dei Ministri del 20 febbraio prenderà sul tema dei contratti atipici. Il giudizio che è risuonato di più, condiviso da tutti i relatori in forme diverse, è che il governo si sta allontanando dalla realtà del mercato del lavoro italiano, convinto di poter risolvere con norme restrittive i problemi a cui non sa rispondere.

Nello stesso momento in cui il Ministro Poletti anticipava la volontà del governo di cancellare co.co.co e co.co.pro, è giunta una forte risposta da parte dei protagonisti del convegno.

Continua a leggere
Ammortizzatori sociali Articolo 18 Assolavoro Audizioni Commissione Lavoro Confindustria Confprofessioni Contratti di lavoro contratto a tutele progressive costo del lavoro Delega Lavoro flexicurity Inps Italia Jobs Act Licenziamenti Mercato del lavoro Rete Imprese Italia Senato

Decreti Jobs Act, giudizio positivo da associazioni di settore

Il decreto legislativo che introduce il contratto a tutela crescenti, in attuazione del ddl Jobs Act “coglie l’obiettivo prefissato dalla legge delega: favorire le assunzioni a tempo indeterminato, garantendo anche alle parti certezza in merito alle conseguenze del recesso dal rapporto di lavoro”. È quanto si legge in una memoria depositata in commissione Lavoro al Senato da Confindustria al termine di un’audizione. Secondo Confindustria, “le modifiche alla disciplina del contratto a tempo indeterminato dovrebbero potersi applicare a tutti i rapporti di lavoro, compresi quelli in essere”, si legge nella memoria, anche per “evitare il rischio di nuove segmentazioni del mercato del lavoro e, con esse, di nuove rigidità nella circolazione dei lavoratori”.

Continua a leggere