Author Archives: Redazione

Blog

Andamento costo del lavoro 2000 – 2018. Fonte: AMECO

A seguire trovate un grafico in cui è possibile confrontare l’andamento del costo del lavoro per unità di prodotto in Italia, Spagna, Portogallo e Germania, nel periodo tra il 2000 e 2018.

Fonte: AMECO

Continua a leggere
25 ANNI Blog

25 ANNI di Amici di Marco Biagi: Roma, 11 giugno 2019, POPOLO ED ELITE

Continua a leggere
Blog

Sacconi: “E’ molto meglio privilegiare la contrattazione decentrata”

Intervista pubblicata su LIBERO, 10 maggio 2019
Continua a leggere
Blog

Umana – Assindustria Veneto Centro – ADAPT: Contrattazione di prossimità, lunedì 20 maggio 2019

Continua a leggere
Eventi

Unindustria – UCID: a Reggio Emilia, il convegno “Impresa e valori etici nell’era della globalizzazione”

Si è tenuto martedì 7 maggio all’Auditorium Credem l’incontro “Impresa e valori etici nell’era della globalizzazione”. L’evento, organizzato congiuntamente da Unindustria Reggio Emilia e dalla sezione provinciale dell’Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti, è nato per condividere strategie e obiettivi per una società più giusta ed equa: un impegno per le giovani generazioni.

Hanno aperto i lavori Fabio Storchi, Presidente Unindustria e Vincenzo Morlini, Presidente UCID. Il Vescovo Massimo Camisasca ha offerto ai presenti una riflessione introduttiva. A seguire una conversazione moderata dal docente universitario e editorialista Massimiliano Panarari tra Maurizio Sacconi, ex Ministro del Lavoro, autore del saggio “Teoria e pratica delle relazioni adattive di prossimità”, Stefano Zamagni, economista dell’Università di Bologna e dell’imprenditrice e Consigliera di parità della provincia di Brescia Anna Maria Gandolfi. Le conclusioni sono state curate da Riccardo Ghidella, Presidente nazionale UCID.

Continua a leggere
AMB Consiglia

Impresa e valori etici nell’era della globalizzazione, Reggio Emilia, martedì 7 maggio

Continua a leggere
AMB Consiglia

Fondazione Magna Carta presenta il libro “Eluana non deve morire” di Eugenia Roccella

Continua a leggere
Blog

Tutele crescenti: de profundis

di Antonio Vallebona, Professore ordinario di Diritto del lavoro – Università di Roma “Tor Vergata” – pubblicato su
www.massimariogiurisprudenzadellavoro.it

Corte Costituzionale 8 novembre 2018, n. 194 – Pres. Lattanzi-Est. Sciarra

L’art. 3, comma 1, d.lgs. 4 marzo 2015, n. 23 che prevede l’indennità per il licenziamento ingiustificato parametrata a due mensilità dell’ultima retribuzione per ogni anno di servizio è incostituzionale in quanto contrasta con il principio di eguaglianza e di ragionevolezza.

SOMMARIO:

1. La sentenza della Corte cost. n. 194/2018 è molto lunga (circa 40 pagine), di cui quasi la metà è dedicata allo svolgimento del processo (“Ritenuto in fatto”).

L’altra metà (“Considerato in diritto”) è suddivisa in due parti, la prima ripete ancora gli argomenti del giudice remittente dichiarandone in parte l’irrilevanza o l’inammissibilità, mentre la seconda (dal punto 6 in poi) è la vera motivazione (cioè un terzo della sentenza) che è anch’essa lunga più del necessario.

Continua a leggere
Blog

La contrattazione di prossimità, frontiera avanzata di uno sviluppo partecipato

Pubblichiamo a seguire l’intervento di Luigi Sbarra in occasione della presentazione del libro Teoria e pratica delle relazioni adattive di prossimità – Roma, CNEL, 27 febbraio 2019



Leggi l’intervento
Continua a leggere
Blog

A Torino grande successo per l’evento “Nuovi Scenari per le relazioni sindacali e la contrattazione collettiva”

Molti partecipanti al convegno sui contratti di prossimità promosso dall’agenzia per il lavoro Synergie al Centro Congressi Unione Industriale Torino e che è stata anche occasione per la presentazione del volume “Teoria e pratica delle relazioni adattive di prossimità”, di Maurizio Sacconi.
L’evento è stato dedicato all’analisi dell’evoluzione delle relazioni di lavoro con particolare riguardo ai contratti di prossimità attraverso una ricognizione delle norme e delle buone pratiche che li sostengono.
La regolazione legislativa pesante ed i contratti collettivi nazionali invasivi si sono a lungo giustificati con la pretesa sindacale della uguaglianza dei lavoratori nelle produzioni seriali indotte dalla seconda rivoluzione industriale e con la volontà delle controparti di mettere al riparo le imprese dal pericolo di più livelli di rivendicazione sulle stesse materie. 
Oggi la cornice normativa deve essere leggera e durevole perché il suo cambiamento richiederebbe tempi non confrontabili con quelli dei processi reali che non potrebbe peraltro mai avere la pretesa di fissare. 
La fonte legislativa dovrebbe avere soprattutto la funzione da un lato di indicare i contenuti inderogabili perché correlati ai principi come agli obblighi sovranazionali e, dall’altro, quella di capacitare la negoziazione tra i corpi sociali, le imprese e le persone. 
Una regolazione quindi non sostitutiva ma scatenatrice della vitalità sociale, dell’adattamento reciproco, duttile e continuo che si realizza necessariamente in prossimità.

Continua a leggere
1 2 3 202